giovedì 13 marzo 2008

Peppermint: caso chiuso

Non si può fare la spia in rete. Era ora che il Garante della Privacy prendesse posizione. Il caso Peppermint, che pretendeva di aprire le porte alla schedatura di massa di chi usa la rete, è chiuso. Non diciamo che è lecito scaricare file protetti, diciamo che non è lecito venire controllati perchè esiste la possibiltà che qualcono commetta un reato. Ma giustizia non è fatta. Chi risarcisce ora quelli che, impauriti, hanno pagato tanti euro al famoso studio legale di Bolzano? Non abbandoneremo questi cittadini e cercheremo con Adiconsum di tuelarli, ma tutti imparino ad avere più fiducia nell associazioni consumatori, quelli che si sono fidati di noi e non hanno pagato, ora gioiscono.

Nessun commento: