sabato 19 settembre 2009

IL DECODER UNICO C'E'. L'HO VISTO AL CINESHOW MA ORA NASCONO NUOVI INTERROGATIVI

Non volevo credere ai miei occhi. Ho usato il decoder unico e anche multipiattaforma. Non è fantascienza! E' il Cineshow di Torino, dove sono stato ieri per la conferenza stampa del Panel Tv Digitale di ANITEC. Camminavo fra gli stand e mi sono imbattuto in quello dell' Xdome, il famoso decoder satellitare dell'italiana Comex che usa la codifica ufficiale NDS di SKY . Prendo in mano il telecomando e comincio a muovermi fra i canali, rimango sorpreso dall’ottima gestione delle informazioni e dell’uso facile del decoder, che è bene ricordare è anche per il digitale terrestre ed è in HD.
Ad un certo punto mi ritrovo a vedere RAISAT CINEMA. Come è possibile, è il canale uscito da SKY è visibile solo con il decoder per TivùSat. Eppure con Xdome lo vedo con chiarezza, continuo a cambiare canale e guardo pure RAISAT Premium e poi RAI4 e Boing. Insomma tutto il pacchetto di TivùSat criptato in Nagravision è visibile. Non convinto vado su SKYcinema HD, si vede bene anche quello. Di colpo tutte le problematiche legate all’impossibilità di vedere, con un solo decoder, i canali criptati e liberi sulla piattaforma satellitare svanisce di colpo.
Come è possibile tutto ciò? Alzo lo sportellino del decoder dove, sono gli slot per il Common interface e trovo inserita la cam che permette di vedere Mediaset Premium con i televisori abilitati con dentro la smart card di Tivù. In un’altra fessura è inserita, ovviamente, la smart card di SKY. Facile come bere in un bicchier d’acqua. Ovviamente basta togliere la smart card di Tivù ed inserire quella di Mediaset Premium per vedere anche la Pay tv del digitale terrestre.
La tecnologia, quindi, ha rispettato pienamente tutte le regole che fino ad ora sembrano inevase, neutralità tecnologica e delibera 216, quella che garantisce la visione di tutti i canali, sia criptati che in chiaro. Tutto risolto quindi? Assolutamente no! Anzi ora nascono nuovi interrogativi che devono assolutamente trovare una celere risposta. Perché chi costruisce i decoder che fanno vedere TivùSat ha deciso di non inserire la codifica NDS, impedendo la compatibilità con SKY? Perché i dirigenti di Tivù dichiarano che la cam per TivùSat saranno disponibili nei primi mesi del 2010 mentre si può utilizzare la stessa cam per MediasetPremium, in vendita in tutti i negozi? Perché non si possono acquistare le smart card di TivùSat separatamente dall’acquisto del decoder, permettendo, così, di far vedere la RAI e gli altri canali, sia con il decoder Xdome che con tutti i decoder common interface?
Alla luce di queste novità lo switch off sarebbe facilitato e si garantirebbe la libertà di scelta di ogni consumatore di organizzare il proprio salotto come vuole. Non servirebbe un' istruttoria dell'Agcom sullo stato dei decoder ma basterebbe preoccuparsi di garantire la visione di TivùSat sui decoder di SKY che da sempre sappiamo non rispettosi delle normative.
Ora il problema è far presto perché dal 24 settembre al 1 dicembre, chiude l'analogico per tantissimi italiani e bisogna garantire corretta informazione, minima spesa e libera scelta.



3 commenti:

Stefano Quintarelli ha detto...

io ho un topfield pvr 3000 di 7-8 anni fa; ha due slot per delle cam e in una io ho una cam NDS.

non tutte le funzioni supportate dal box sky sono supportate dalla CAM NDS. non riceve sempre fgli aggiornamenti, per cui devo chiedere a Sky il reinvio dei diritti.

naturalmente il call center conosce solo i box Sky per cui io ho imparato quali sono le cose da dire per fare finta di avere un box sky (il box sky sta da mia suocera).

ogni tanto Sky riorganizza i canali ed allora e' una sofferenza cercare di trovare, all'interno dei 970 canali su hotbird, quelli dei pacchetti che corrispondono al mio abbonamento. Perche' non li tengono fissi ? perche' Sky calcio 1 deve essere il 570 e sky calcio 2 il 893, dato che il 571 e' un'altro canale di sky ? perche'non facilitano la sintonizzazione ?

per lo stesso motivo per cui non trasmettono l'EPG se non nei "minimi sindacali" per rispettare gli impegni. quattro informazioni in croce, solo sull'evento successivo, ben altra cosa dalle info sull'EPG estesa, con formato proprietario, interpretato dal box Sky.

Vogliono che usi il loro box. period. Gli costa meno di supporto ed hanno un controllo totale sulla filiera.

ciumbuntu ha detto...

bhe l'azienda produttrice del XDome ha dovuto fare causa a sky per poter integrare la codifica NDS!!!
Dimostrazione che non è proprio la cosa più semplice integrare in un unico decoder sia sky che tivusat: la cam nds-compatibile, cui fa riferimento il commento sopra, non è in alcun modo garanzia di ricevere il segnale, in quanto non è sky a produrla ma frutto di "appassionati" (in altre parole: hacker) del settore che sono riusciti a compilare un codice compatibile con quello utilizzato per NDS ufficiale.
Vero è invece che le diffuse cam per il digitale terrestre utilizzano la/le stesse codifiche di tivusat (nagra, conax, irdeto): sono open, nel senso che se un provider volesse un giorno inserire la propria codifica può farlo, ed essendo certificate dai provider di servizi non hanno alcun genere di problema di compatibilità.

L'idea di reintrodurre un decoder unico sinceramente mi pare anacronistico: significa congelare la tecnologia allo stato attuale (!!!) e togliere la possibilità ai provider di poter vigilare direttamente sulla sicurezza del criptaggio.
E non è altrettanto vero che produrre decoder proprietari significhi necessariamente produrre un danno al consumatore!!! Se infatti decido di abbonarmi a sky è perché ho scelto quel servizio, unitamente a tutti gli altri servizi che solo un decoder proprietario può rendermi; stesso dicasi per tivusat.

Quindi fermiamo sul ri-nascere il decoder unico: è un danno per tutti i consumatori e per l'evoluzione tecnologica. E battiamoci affinché TUTTI i provider forniscano CAM o le codifiche che possano essere inserite o implementabili su qualsiasi decoder standard (con card reader integrato, o semplicemente DVB-CI)

Anonimo ha detto...

Se la tecnologia da fermare è quella dei penosi canali interattivi di sky, ne faccio volentieri a meno.
Se scelgo di abbonarmi a Sky vorrei anche avere la possibilità di usare un decoder che consenta di ordinare i canali come più mi piace e di avere un'uscita video di qualità superiore.
E magari di metterci una Cam per vedere altri bouquet.
Quindi, voglio la Cam di Sky.
Ma Sky ha da qualche giorno annullato la possibilità di utilizzare soluzioni alternative allo skybox, bloccando tutte le cam "compatibili" con piccole modifiche alla codifica.
Tutti quelli che avevano comprato decoder per godere di una qualità migliore di quella del decoder sky, ora non li possono più utilizzare.
Così come le aziende che avevano pubblicizzato i propri decoder perchè compatibili, anche se non in via ufficiale, con Sky, ora non li venderanno più.
A proposito: siamo sicuri che le cam compatibili con sky sono state sviluppate da appassionati e non dalle stesse aziende che producono i decoder?